AutoCAD: disegno, modellazione e stampa 3D

Messa in tavola

 Comandi utilizzati

GEOMPIATTA, PIANOSEZ, Genera sezione, piani di riduzione, scheda di layout,
VISTABASE, VISTASEZIONE,  scala del disegno

Creazione di viste piatte

Da una geometria tridimensionale è possibile ricavare viste bidimensionali da inserire in una tavola di disegno: oltre alle viste 2D si possono generare in modo automatico viste piatte, sezioni e viste interne.

GEOMPIATTA

Con il comando GEOMPIATTA o anche PIATTA si possono ricavare delle viste piatte cioè proiettate sul piano XY dell'UCS corrente comprese anche le linee nascoste e gli spigoli. In figura 9.1 nella finestra di dialogo è possibile definire il tipo di linee generate e se la vista è un blocco interno al disegno o memorizzato su disco.  La vista generata è un blocco che può essere spostato nello spazio carta e se necessario modificato come un normale blocco dopo essere stato esploso.

 

Figura 9.1 - Finestra di dialogo del comando GEOMPIATTA dove si possono definire i colori e il tipo delle linee di contorno e di quelle nascoste.

In figura 9.2 le viste generate sono state inserite direttamente come blocchi nel layout di disegno in formato A2 fornito di squadratura, senza ricorrere alla creazione di una vista: le viste sono create nella stessa scala del modello e per questa tavola non si è avuta la necessità di scalarle. Per ogni vista si è cambiato il punto di vista e creato il blocco con il comando GEOMPIATTA. La vista di dettaglio dell'aggancio del manico è una vista esplosa e ingrandita.

Nella tavola illustrata, per semplicità di esecuzione non si è fatto ricorso alle finestre di vista sullo spazio modello, che saranno illustrate in seguito, ma i blocchi sono inseriti direttamente nel layout con la funzione copia-incolla. Le quote saranno inserite direttamente nella tavola di layout nella stessa scala del disegno.

Il vantaggio di questa scelta è nella velocità di esecuzione mentre lo svantaggio è nella difficoltà nel cambiare la scala delle viste dovendo ricorrere alla modifica di scala dei singoli blocchi.

Figura 9.2 - Composizione di viste generate con GEOPIATTA e composte nello spazio carta in un layout di tavola in formato A2 alla quale saranno aggiunte in seguito le quote e le informazioni testuali.  

PIANOSEZ

Con il comando PIANOSEZ si crea un piano di taglio virtuale su solidi e  su nuvole di punti. Le sezioni vengono tracciate su facce o tracciando sul solido una linea di passaggio del piano di sezione. 

Nella figura 9.3 il gruppo Sezione contiene i principali comandi per creare una sezione  e nell'estensione del gruppo troviamo anche i comandi Geometria piatta ed Estrai spigoli.

 

 Figura 9.3 - Il gruppo dei comandi Sezione nella scheda Solidi  fornisce le principali funzioni per creare le sezioni e i blocchi di sezione.

 La creazione del piano di sezione si realizza indicando due punti sul modello oppure selezionando una faccia per la quale passerà il piano.

Le opzioni sono le seguenti:

  • Faccia: selezionare una faccia per il passaggio del piano;
  • Punto: indica due punti per individuare la linea di sezione;
  • Ortogonale: allineamento Ortogonali all'UCS corrente che può essere Fronte/Retro/Alto/Basso/Sinistra/Destra;
  • Tipo: specifica il tipo di sezione da inserire:
    • Piano: per una sezione piana;
    • Trancia: inserisce due piani di sezione delimitando l'oggetto con un settore;
    • Contorno: delimita il solido con un contorno e applica la sezione;
    • Volume: delimita con un volume la parte di solido da sezionare.

 In figura 9.4 alla caffettiera è stato applicato un piano di sezione del tipo Piano passante per il centro del modello. Il piano di sezione attivato presenta dei grip di controllo che permettono di  estendere, spostare e invertire il piano e la direzione di sezione.

Le funzioni dei grip sono le seguenti:

  • Grip base: a forma di quadrato permette lo spostamento, la scala e la rotazione del piano di  sezione; 
  • Grip menu: a forma di freccia in basso sviluppa il menu del tipo di sezione;
  • Grip di direzione: controlla la direzione di visualizzazione;
  • Grip freccia: sposta il piano di direzione lungo la direzione della freccia;
  • Grip di estensione: permette l'estensione dell'ampiezza di sezione.

Facendo clic con il tasto destro del mouse sul piano di sezioni viene visualizzato il menu contestuale con una serie di funzioni di controllo e di gestione della sezione selezionata.

  

Figura 9.4 - Piano di sezione con visualizzati il piano stesso e la linea di sezione (traccia) con i grip di controllo. Nel menu contestuale che si apre con il tasto destro del mouse sono disponibili molti comandi di modifica e di controllo.  


Con la funzione Genera sezione si può esportare la sezione in un blocco unico che può essere posizionato nelle tavole di layout come blocco. Nella finestra di dialogo di figura 9.5 si seleziona il piano di sezione e con Impostazioni si definiscono i colori, il tipo di tratteggio, le linee di sfondo, la geometria di ritaglio e le linee di tangenza.  

Figura 9.5 - Finestra di dialogo di Genera sezione a sinistra con la scelta del tipo di sezione da produrre e, a destra, con le Impostazioni grafiche quali i colori e il tipo di tratteggio. 

Si può ricavare un blocco di sezione da ogni piano di sezione che poi può essere inserito in una tavola di disegno.

In un modello è possibile inserire più piani di sezione come in figura 9.6 e ricavare da ogni piano di sezione dei blocchi corrispondenti alla vista sezionata che saranno eventualmente inseriti nella tavola di disegno di figura 9.2.