AutoCAD: disegno, modellazione e stampa 3D

Disegnare con AutoCAD - 27 capitoli interattivi di Claudio Gasparini
Versione Demo ridotta

Copertina

Parte di questi contenuti sono ripresi dal testo:
Claudio Gasparini, AutoCAD: modellazione, rendering e stampa 3D,
Edizioni LSWR, Milano, 2015, ISBN: 9788868952372

di cui l'autore ha tutti i diritti di riproduzione.


Indice del testo
1. La progettazione
    •  1.1. Pensare in 3D
    •  1.2. Sistemi grafici
2. Modellazione 3D
    • 2.1. Primitive solide o solidi elementari
    • 2.2. Controllo della visualizzazione
3. Navigazione
    • 3.1. Controlli
    • 3.2. Stili di visualizzazione
    • 3.3. Spazio Modello
4. Curve nello spazio
    • 4.1. Modifica di curve e spline
    • 4.2. Modifica delle coordinate
    • 4.3. Raccordo fra curve
    • 4.4. Curva su immagine raster
5. Modellazione solida
    • 5.1. Primitive solide
    • 5.2. Controllo della visualizzazione
6. Messa in tavola
    • 6.1. Schede di layout
    • 6.2. Scala del disegn
7. La stampa 3D
    • 7.1. Struttura di un file STL
    • 7.2. Software di slicing
    • 7.3. Linguaggio G-Code
    • 7.4. Errori da evitare
    • 7.5. La penna 3D

Introduzione al 3D
La progettazione 3D fornisce notevoli vantaggi rispetto al disegno 2D in termini di risparmio di tempo e di fatica a condizione di conoscere alcune semplici regole che fanno riferimento al sistema grafico di riferimento ed alle convenzioni  usate nella Rappresentazione.

1.1 Vantaggi della progettazione 3D

Durante la progettazione il modello 3D costituisce uno strumento insostituibile di visualizzazione delle idee del progettista, permettendo una convergenza  fra due fasi che sono sempre state distinte anche in termine di tempo: disegnare per progettare e  progettare durante il disegno.

La progettazione 3D permette dei vantaggi che il 2D non può fornire, come la verifica dimensionale, topologica e strutturale di tutti i componenti sia singoli che d’insieme fornendo anche le funzioni di presentazione svolte dal rendering e dall’ambientazione realistica con l’impiego di tecniche di elaborazione d’immagine. 

E' evidente che l’azione di disegno costituisce solamente l’ultima delle fasi di un progetto e fra l’altro neppure la più importante perché tutto il processo progettuale si può concretizzare in un modello fisico realizzato mediante la stampa 3D, definita in passato Prototipazione Rapida (PR), che realizza il prototipo con varie tecniche di produzione con materiali che vanno dai polimeri alle resine fino ai componenti metallici.